27
Cassa Galeno

L'UNICA CASSA MUTUA COOPERATIVA
CREATA DAI MEDICI PER I MEDICI

Notiziario La Voce di Galeno di ottobre, tante novità!

Sta per arrivare nelle case dei nostri soci il nuovo numero di ottobre di La Voce di Galeno…

…e porta con sé tantissime novità da condividere con tutti gli aderenti della Cassa.

Parliamo della legge Gelli e del convegno che Galeno ha organizzato presso la sede Enpam nel quale numerosi esponenti del mondo della sanità, dell’avvocatura e delle istituzioni hanno partecipato per condividere con tutti gli invitati loro considerazioni su questa nuova legge.

Ma non finisce di certo qui. Galeno è tanto altro ancora e riserva ai suoi soci sempre numerose iniziative e novità!

Parliamo delle ultime, importanti, convenzioni strette con rinomate strutture sanitarie; del corso, accreditato ECM, da seguire on line, in collaborazione con l’università Unitelma sul tema della responsabilità medico-sanitaria; dell’avvio della seconda edizione di Presenta un Collega, l’iniziativa che vede i soci Galeno “sfidarsi” a colpi di nomi per vincere te fantastici premi e molto altro ancora!

Non vogliamo svelare troppo.

Non vi resta che sfogliarlo e scoprire tutto ciò che abbiamo riservato per i soci pagina dopo pagina.

Buona lettura!

notiziario La Voce di Galeno
notiziario La Voce di Galeno

 

Gruppo romano laziale di otorinolaringoiatria: nuovo accordo

Direttivo del Gruppo romano laziale di otorinolaringoiatria e chirurgia cervico facciale
Direttivo del Gruppo romano laziale di otorinolaringoiatria

Il Gruppo romano laziale di otorinolaringoiatria e chirurgia cervico facciale promuove, soprattutto per i giovani medici specializzandi e specialisti delle discipline dell’area otorinolaringoiatrica e audiologica, l’aggiornamento professionale, teorico e pratico.

Tra le tante e numerose iniziative e attività, incentiva i rapporti e gli scambi culturali tra le unità operative di otorinolaringoiatria e audiologia e foniatria della regione Lazio; promuove la collaborazione, sia a livello nazionale che internazionale, con associazioni ed enti similari; promuove corsi, master ed organizza annualmente un workshop dedicato ad argomenti specifici.

La convenzione prevede per gli iscritti del gruppo servizi di consulenza assistenziale, previdenziale e assicurativa e uno sconto del 50% sulle spese di iscrizione a Galeno.

E’ possibile consultare il sito del Gruppo romano laziale di otorinolaringoiatria e chirurgia cervico facciale, cliccando qui.

Nuova convenzione per Cassa Galeno

Policlinico Casilino

La Clinica Eurosanità di Roma ha stretto una convenzione con Cassa Galeno riservata a tutti i soci della Cassa

policlinico casilino
policlinico casilino

La struttura è inserita nella rete regionale dell’emergenza. Il suo pronto soccorso ha accolto, nel 2016, 70.000 pazienti e nel 2017 circa 80.000.

Nel 2016, per il servizio sanitario regionale, sono stati eseguiti 19.000 interventi chirurgici di vario tipo e nei reparti di medicina e cardiologia sono stati trattati e dimessi oltre 4.900 pazienti (con oltre 3637 interventi di emodinamica e aritmologia). Sono nati 2700 bambini. Sono stati eseguiti 66.000 esami di diagnostica. Sono state erogate oltre 164.000 prestazioni ambulatoriali.

Il Policlinico Casilino ospita le seguenti unità operative: pronto soccorso e medicina d’urgenza; medicina; cardiologia anche interventistica, ostetricia e ginecologia, neonatologia, oculistica, ortopedia, chirurgia generale e vascolare, urologia, chirurgia plastica, laboratorio analisi, terapia intensiva, terapia intensiva cardiologica e terapia intensiva neonatale. Sono attivi i servizi di dialisi, endoscopia digestiva e di elettromiografia. La diagnostica per immagini è dotata, tra altro, di tre RM e due TAC.

Il nuovo blocco operatorio del Policlinico Casilino occupa circa 1.400 metri quadri e ospita 5 sale operatorie “tradizionali” e una “sala ibrida”. Quest’ultima, dotata di un angiografo di ultima generazione, è utilizzata  per interventi di radiologia interventistica endovascolare, di cardiologia emodinamica e aritmologica e di ortopedia spinale. E’ presente inoltre un blocco operatorio con 3 sale dedicate alla day surgery e alle procedure chirurgiche ed ambulatoriali. Infine sono presenti 5 sale parto e 3 sale operatorie dedicate alla ostertricia/ginecologia.

All’interno della struttura, con la collaborazione delle eccellenze professionali che vi operano quotidianamente, è stato recentemente attivato il servizio solventi, denominato “La Clinica”. “La Clinica” offre così la sicurezza di un grande ospedale nel confort a 5 stelle di un reparto di nuova realizzazione dedicato ai pazienti privati. La convenzione con “La Clinica” è diretta.

Convenzione con Scudosanitas per i soci Galeno

Scudosanitas S.r.l. è entrata ufficialmente nel network di strutture convenzionate con Galeno.

Centro medico sanitario polispecialistico, la Scudosanitas è nata con l’obiettivo di fornire ai propri utenti, senza limitazione di età o patologia, un servizio di qualità efficiente e completa nel campo della prevenzione, della diagnostica e della terapia.

In tempi brevi è possibile accedere a prestazioni assistenziali di elevata qualità grazie alla vasta gamma di competenze e all’intervento coordinato dello staff della struttura.

I soci Galeno potranno avvalersi per sé e i loro familiari delle prestazioni fornite dal centro nei limiti delle tariffe riportate all’interno del Tariffario.

Per maggiori informazioni riguardo il centro medico sanitario polispecialistico Scudosanitas è consigliabile consultare il sito della struttura.

Il welfare spiegato al medico-L’impegno di Galeno (8° parte)

Previdenza complementare: quali i benefici?

Quali sono i vantaggi fiscali

Aderendo alla previdenza complementare si beneficia di una tassazione favorevole:

  • contribuzione: è possibile dedurre dal proprio reddito complessivo i contributi versati fino al limite di 5.164,57 euro all’anno. Tale importo comprende l’eventuale contributo del datore di lavoro e i versamenti effettuatu a favore dei soggetti fiscalmente a proprio carico; è esclusa la quota del TFR. L’agevolazione fa diminuire l’imposta che occorre pagare in base al reddit
  • rendimenti: sono tassati al 20% rispetto al 26% che si applica alla maggior parte delle forme di risparmio finanziario (Legge di stabilità 2015). La tassazione dei redditi di alcuni titoli detenuti dalle forme pensionistiche complementari, come ad esempio i titoli di Stato, è comunque fissata al 12,5
  • pagamento della pensione complementare: la tassazione è particolarmente favorevole. L’aliquota si riduce al crescere degli anni di partecipazione alla previdenza complementare. In particolare, per i primi 15 anni l’aliquota è pari al 15%; dal sedicesimo anno si riduce di 0,30 punti percentuali per ogni anno di partecipazione, fino al limite massimo di 6 punti percentuali. Con almeno 35 anni di partecipazione l’aliquota scende quindi al 9%. Non tutta la rendita che si viene pagata è tassata, ma soltanto quella parte corrispondente ai contributi dedotti durante il periodo di partecipazione.

Chi vigila sulle forme pensionistiche complementari

Il sistema della previdenza complementare si fonda su un insieme di regole finalizzate alla tutela del risparmio previdenziale. Per assicurarne il buon funzionamento il Legislatore ha istituito una specifica Autorità di vigilanza: la COVIP – Commissione di vigilanza sui fondi pensione – con lo scopo di perseguire la trasparenza e la correttezza dei comportamenti e la sana e prudente gestione delle forme pensionistiche complementari a tutela degli iscritti e dei beneficiari. La COVIP può, inoltre, formulare proposte di modifiche legislative in materia di previdenza complementare; cura anche la raccolta e la diffusione delle informazioni utili alla conoscenza dei problemi previdenziali e del settore. È inserita negli organismi internazionali (Unione Europea e OCSE) nei quali operano le Autorità dei paesi membri relativamente ai temi della previdenza complementare. Per ricevere informazioni e chiarimenti sulla normativa è possibile visitare il sito istituzionale www.covip.it e contattare anche per e-mail l’Ufficio relazioni con il pubblico all’indirizzo urp@covip.

 Per scaricare il documento completo, cliccare qui.

 

 

 

Iter diagnostici in senologia per Gli Incontri di Galeno

Tornano Gli Incontri di Galeno: il 26 giugno, il dott. Domenico Ingianna vi aspetta per parlare insieme di tutte le novità in campo diagnostico senologico

Per Gli Incontri di Galeno, gli appuntamenti gratuiti di Galeno rivolti a tutti i medici dedicati a temi medico-scientifici, il dott. Domenico Ingianna, medico chirurgo specializzato in radiodiagnostica e scienza delle immagini, il 26 giugno 2017, presso la sede Galeno, in via Vittorio Emanuele Orlando 83, terrà il seminario intitolato Iter diagnostici di primo e secondo livello in senologia.

Tanti gli argomenti che verranno trattati nel corso dell’evento. Il dott. Domenico Ingianna mostrerà ai partecipanti tutte le principali novità in campo diagnostico-terapeutico.

Vi aspettiamo!

Intanto una piccola anticipazione per voi…

17 lug 2017

Per Gli Incontri di Galeno, con il supporto di C.O.C.I, Cenacolo Odontostomatologico Centro Italia, il 17 luglio 2017 il dott. Guido Pasquantonio, cattedra di materiali dentari e tecnologie protesiche presso il dipartimento di Scienze Cliniche e Medicina Traslazionale dell’università degli Studi di Roma Tor Vergata, terrà il seminario gratuito La protesi adesiva.

L’evento sarà presso la sede Galeno, in via Vittorio Emanuele Orlando 83, a partire dalle ore 19.00

Partecipare è semplicissimo. Basta compilare il form presente nella sezione del sito dedicata a Gli Incontri di Galeno, oppure inviare la scheda di adesione  completa di tutti i dati all’indirizzo di posta elettronica comunicazione@cassagaleno.it oppure via fax al numero 0644248705.

Vi aspettiamo come sempre numerosi!

Il welfare spiegato al medico-L’impegno di Galeno (7° parte)

welfare

Il welfare spiegato al medico-L’impegno di Galeno

Quando e come spostarsi a un’altra forma pensionistica complementare

Dopo due anni di adesione si può chiedere, per qualsiasi motivo, il trasferimento della posizione maturata presso un’altra forma pensionistica complementare. Il trasferimento è un diritto e non può essere ostacolato né possono esservi limiti al suo esercizio. Se si è aderito su base collettiva e si cambia lavoro è possibile trasferirsi alla nuova forma pensionistica complementare di riferimento.
Il trasferimento consente di proseguire il percorso previdenziale senza interruzioni: la propria anzianità nel sistema della previdenza complementare inizia da quando si ha aderito la prima volta. In linea generale, la possibilità del cambiamento non dovrebbe rappresentare una scelta da compiere frequentemente. Questo perché le valutazioni sul buon operato di ogni forma pensionistica devono essere effettuate su orizzonti temporali ampi, più adatti a una prospettiva di lungo periodo tipica della previdenza complementare.

Quali prestazioni puoi ottenere

Al momento in cui si raggiungono i requisiti per la pensione obbligatoria, e a condizione che si possa far valere almeno cinque anni di partecipazione alla previdenza complementare, si può trasformare la posizione individuale in rendita. La rendita costituisce la propria pensione complementare.
La pensione complementare verrà pagata dall’impresa di assicurazione con cui la forma pensionistica è convenzionata; si può comunque scegliere di trasferirsi presso un’altra forma pensionistica complementare se l’impresa di assicurazione con la quale tale forma pensionistica è convenzionata applica condizioni economiche più vantaggiose. I fondi pensione negoziali e preesistenti, in presenza di determinati requisiti fissati dalla legge, possono pagare direttamente la pensione complementare. La pensione complementare può essere reversibile sia al proprio coniuge sia a un’altra persona designata. Al momento in cui si va in pensione si può anche scegliere la liquidazione della propria posizione individuale in un’unica soluzione fino a un massimo del 50% del capitale accumulato. Questa decisione può consentire di soddisfare altre importanti necessità che possono essersi manifestate al momento del pensionamento. È importante, quindi, che venga valuta con attenzione quale scelta compiere. La rendita consente di integrare la pensione obbligatoria e migliorare la propria condizione di pensionato. La liquidazione in un’unica soluzione con il passare del tempo può esporre al rischio di non disporre del denaro sufficiente per affrontare con serenità l’età anziana.
Durante la fase di contribuzione si può anche prelevare una somma a titolo di anticipazione o di riscatto in relazione a determinate situazioni previste dalla legge e dal fondo pensione. Si tenga presente che la somma che si preleva va a ridurre la posizione individuale e, quindi, ciò di cui si potrà disporre al momento del pensionamento.

Per leggere il documento completo, clicca qui.

Iniziativa di Galeno Presenta un collega: ecco i vincitori!

Presenta un collega: chi sono i vincitori dell’iniziativa di Galeno?

L’assemblea ordinaria dei soci Galeno, tenutasi il 27 maggio presso l’hotel Holiday Inn di Roma, oltre a fare incontrare la Cassa e i soci Galeno, è stata la giusta occasione per  presentare i tre vincitori dell’iniziativa Presenta un Collega con cui Galeno ha voluto ringraziare i soci che si fanno ogni giorno parte attiva nel far conoscere e nel promuovere la Cassa.

Il dott. Antonino Contartese, con ben cinque colleghi iscritti, ha vinto il premio Bellessere! Un soggiorno di tre notti per due persone nella splendida location del Grand Hotel Terme & Spa di Castrocaro Terme, località conosciuta a livello nazionale per le proprietà delle sue acque termali, con percorso benessere Long Life Formula comprensivo di benefici trattamenti e rilassanti massaggi.

La dott.ssa Maria Chiara Di Lauro, con l’iscrizione alla Cassa di tre suoi colleghi, si è aggiudicata il secondo premio: un week end per due persone nella divertente e artistica Barcellona con una speciale visita guidata all’Hospital de la Santa Creu i Sant Pau, capolavoro di arte e ingegno modernista.

Il dott. Tommaso Riga, con l’iscrizione di due suoi colleghi a Galeno, vince un meraviglioso soggiorno presso l’agriturismo charme Casa Fabbrini, ubicato nel meraviglioso scenario della Val d’Orcia, nel cuore della Toscana.

La Voce di Galeno, il numero di maggio del notiziario di Galeno

Finalmente è arrivato il nuovo numero di maggio del notiziario di Galeno con tantissime novità per i soci!

Con il nuovo numero del notiziario di Galeno, La Voce di Galeno, festeggiamo un compleanno davvero molto speciale: il 25° dall’inizio dell’attività della Cassa!

In questo nuovo numero di maggio, dedicato all’assemblea ordinaria dei soci Galeno che si terrà sabato 27 maggio 2017 presso l’hotel di Roma Holiday Inn e a cui sono invitati a partecipare tutti i soci, vi presentiamo le numerose iniziative che Galeno ha pensato bene di offrire ai propri soci. Un esempio?

Il corso formativo on line, accreditato ecm e gratuito, sulla responsabilità civile professionale del medico, nato dalla collaborazione tra la Cassa e l’università telematica Unitelma Sapienza. E ancora, tutte le nuove convenzioni che Galeno ha stretto con importanti e riconosciute strutture sanitarie per offrire ai nostri soci grande professionalità, ottime prestazioni e sconti vantaggiosi come il Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma, l’istituto clinico Sant’Anna di Brescia e il centro polispecialistico Alesan e con rinomati e professionali centri benessere dove i soci Galeno e i loro familiari potranno godere di momenti di pace e relax come i centri QC Terme, le Terme Lucane e le Terme Salus. E se pensate che le novità siano finite, vi sbagliate! Non vogliamo anticiparvi troppo…non vi resta che scoprire tutte le novità sfogliando il notiziario!

Buona lettura!

notiziario